SWEET SWEET HOME




.....................Benvenuti in casa mia............................



Non so come tu sia riusciuto a trovarla. Che sia stato il fato o una forza misteriosa a permetterti di raggiungere questo riparo non ha importanza. Entra e riposa le membra stanche dal lungo vagare. Accetta senza remore quel po' che posso offrirti e, nell'andar via porta con te nel mondo un po' della serenità che qui vi regna.










lunedì 16 maggio 2011

GHIRLANDA CON ROSELLINE ( tutorial decorazioni primaverili)










Quello che doveva essere un W.E. di relax da dedicare alla cura delle piante nella mia casa di montagna si è rivelato uno dei fine settimana più stancati della mia vita. Dopo aver interrate una decina di rose, tanti iris selvatici, decine e decine di piantine di violette e una ventina di gerani, ci siamo accorti che il rubinetto che serve il giardino era privo di acqua.......panico!!!!!

La temperatura a Campo di Giove, quota 1100 mt sul livello del mare nel cuore del parco Nazionale della Majella, si aggirava sui 28°C ( insolita per un paese di montagna anche in piena estate).

Il mio cervello già vedeva tutte le piante boccheggiare chiedendo ..." Acqua...per carità un goccio d'acqua...non lasciateci morire !!!!.

Poi un flash.....non perdiamoci d'animo mi son detta....vuol dire che prenderemo l'acqua in casa e la trasporteremo con i secchi fino in giardino.

Purtroppo di secchi ne avevamo solo uno, considerato che ogni pianta aveva bisogno minimo di un secchio di acqua e del gran numero di piante che avevamo interrato, vi lascio immaginare quante scale ho fatto al fine di potere innaffiare il tutto.

A tuttora non ho ancora eliminato l'acido lattico in eccesso, e le mie gambe si rifiutano di fare un solo passo.

Ma adesso lasciamo perdere le mie disavventure e passiamo a voi. Da un po' di tempo sto ricevendo tante richieste, da parte vostra, su come realizzare delle ghirlande, quella che voglio proporvi è stata realizzata nel periodo Pasquale per Elisabetta.

Lei adora le rose e voleva una ghirlanda semplice senza tanti fronzoli da potere riutillizzare anche in seguito.


Io l'ho fotografata sul portoncino di casa mia che è un po' scuro, sicuramente su una porta chiara risalterebbe molto di più.



Per realizzare questa ghirlanda avrete bisogno di: viti selvatiche, filo di ferro malleabile, pinze, forbici, rami di bosso, rose, nastro per decorazioni, cordoncino di raso.



Per le basi io utilizzo delle viti selvatiche, che raccolgo una volta l'anno e che intreccio quando sono ancora verdi, in modo che siano più elastiche e quindi non si spezzino piegandole. Poi le lascio seccare pronte per essere usate all'occorrenza. Il fatto che la base sia fresca o secca non pregiudicherà assolutamente il vostro lavoro.

Le viti devono essere sottili e lunghe un paio di metri. Si prende un ramo e si fa un cerchio delle dimensione che desideriamo, intrecciamo il resto del ramo intorno al cerchio che abbiamo fatto. Si prosegue intrecciando intorno a questo cerchio altri rami fino ad ottenere le dimensioni volute. Se avete intenzione di ricoprire interamente la base come ho fatto io, quest'ultima non deve avere un grande spessore, bastano 3/4 rami.




A questo punto tagliate i rami di bosso, io ho utilizzato dei rami sintetici dietro precisa richiesta di Elisabetta....posizionateli in modo da coprire tutta larghezza della ghirlanda...quindi legate ben stretto con il filo di ferro aiutandovi con una pinza. Prendete ancora altri rami di bosso e ripete nuovamente l'operazione .



....ora tagliate le roselline a diverse lunghezze ...



in modo che formando il mazzolino si crei un certo movimento e il tutto risulti più naturale .



Applicate sulla ghirlanda le roselline legandole con il filo di ferro, stando attente a coprire bene, con i fiori, il punto dove avete fissato i rametti di bosso alla base.



Alternate un mazzo di roselline con 2 o più di bosso, dipende dalla grandezza della vostra base, nel mio caso ho fatto 3 mazzi di bosso ed una di rose. Un'attenzione particolare va messa nel sistemare l'ultimo mazzolino che deve coprire bene l'attacco del primo in modo da renderlo invisibile.

Sistemate su dietro della ghirlanda un cordoncino per poterla appendere comodamente.


Se volete decorarla ulteriormente, potreste aggiungere un leggerissimo fiocco...... degli uccellini con le clip, tipo quelli che ho messo nella gabbietta del mio giveaway ..... o magari alcune belle farfalline colorate.

Io ho lanciato l'idea, adesso tocca a voi lasciare libero sfogo alla vostra fantasia.

Un grosso bacio

Gilda


Le immagini sono di Sweet sweet home

31 commenti:

  1. Bellissima la tua ghirlanda... proverò anch'io a realizzarla, grazie per l'idea. Ti auguro un buon inizio settimana :)))

    RispondiElimina
  2. Ciao Gilda!Mi piace moltissimo proprio per la sua semplicità ed il colore dei fuori che hai scelto!
    un bacione
    Stefy

    RispondiElimina
  3. Ma che brava che sei!!Devo ricordarmi di trovare i tralci di vite,vorrei cimentarmi anch'io!Baci,
    Anna

    RispondiElimina
  4. Grande! Grazie Gilda...io ero fra quelle che volevano sapere come fare... proverò a realizzarla... non sembra difficile...

    RispondiElimina
  5. bellissima, peso proprio che provero` a farla :D
    grazie un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Le ghirlande mi piacciono moltissimo, ma non ho mai osato farne una..con le tue spiegazioni sembra tutto più facile e quasi quasi mi butto!
    Ma quanto può durare una ghirlanda così fatta con fiori freschi? Bisogna spruzzarla ogni tanto di acqua?
    Bacione
    paola

    RispondiElimina
  7. Complimenti per la bellissima ghirlanda! Spero che tu possa riprenderti velocemente!
    Un bacio
    Francy

    RispondiElimina
  8. Grazie mille per il tutorial. Sei eccezionale! Non ho mai preso i tralci di vite ma voglio provare, magari se quest'estate faccio qualche giretto nelle colline trevigiane me ne prendo un qualche rametto. Complimenti alle vincintrici del tuo giveway, strafortunate davvero visto i meravigliosi doni che hai messo in palio. A presto

    RispondiElimina
  9. BELLISSIMA!!! le ghirlande mi piacciono molto e ne realizzo molte specialmente a Natale!!!! ma sono sempre belle in qualunque mese dell'anno.... e quella che hai realizzato te fa molto "primavera" anche se oggi sembra una giornata d'autunno!!!ciao
    cara Gilda
    buon inizio di settimana!!!!!!!
    un bciotto
    da
    **nannarè***

    RispondiElimina
  10. hai le mani d'oro!!!...bravissima
    baciotti
    Denny*

    RispondiElimina
  11. Ehi ma che brava!
    E' proprio bella!!!
    Bye Bye by Francy
    http://www.sobeautifulthings.blogspot.com/

    RispondiElimina
  12. brava gilda hai sempre un sacco di idee per decorare la casa, questa ghirlanda fa molto primavera....
    un abbraccio
    nicoly

    RispondiElimina
  13. Grazie un bellisimo tutorial...mi piace tantissimo!
    Ora riposati se è possibile
    Mari

    RispondiElimina
  14. Molto bella!!!!sei bravissima! complimenti e bacioniii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Sei la signora delle ghirlande..un mito!
    Bravissima!
    ^_^

    RispondiElimina
  16. TESORO...

    Ahhhhhhh...sai che anche io AMO FOLLEMENTE fare le ghirlande???

    Le adoro anche NUDE!;D

    Bella e romantica questa...un baciotto!

    Kisses...NI

    RispondiElimina
  17. Hi Gilda,
    the wreath is beautiful and thank you for the tutorial.I have been inspired!

    Carolyn

    RispondiElimina
  18. Bellissima, fa una gran figura sulla porta,
    la tonalità delle roselline è fantastica.
    Angela

    RispondiElimina
  19. complimenti per questo tutorial carissima Gilda! bellissimo il risultato!Bacione

    RispondiElimina
  20. una spiegazione perfetta!!!!!!!!!!!!!!1 per una magnifica ghirlanda.....grazie e un abbraccio lory

    RispondiElimina
  21. Ma come sei brava, e come l'hai spiegata bene! La storia con i secchi d'acqua riesco perfettamente ad immaginarlo, anni fa dovetti fare una cosa simile e se ci penso mi vengono ancora i brividi!!! Ti avevo mandato una mail, ma non so se l'hai ricevuta?
    Un bacione e spero che ti riprendi presto!
    Barbara.

    RispondiElimina
  22. adoro le tue ghirlande lo sai....

    RispondiElimina
  23. Grazie per la spiegazione...amo le ghirlande,speriamo di riuscirci!
    Buona serata bacio;)
    Gilda

    RispondiElimina
  24. Ciao Gilda, finalmente sono riuscita a trovare due minuti!
    Mi fa molto piacere che tu sia passata da me, io avevo trovato il tuo blog e lo avevo messo nella barra dei preferiti per passarci con comodo, ma tu mi hai dato il via! Meraviglioso!
    Mi immagino la tua casa sulla Majella, la vostra terra e' incantata!
    Un caro abbraccio, a presto...
    Silvia

    RispondiElimina
  25. Ciao gilda! Stupenda questa ghirlanda,bellissima!! Scusa ma i tralci di vite dove li raccogli? O li compri??

    RispondiElimina
  26. grazie per aver voluto condividere questo tutorial con noi e mi dispiace per le tue gambine ma pensa che i fiorellini stanno bene!
    Un bacio e...dimenticavo... bellissimo l'incontro al Valdirose.
    baci
    cecilia

    RispondiElimina
  27. bella questa ghirlanda, Gilda! e grazie delle spiegazioni!!!!

    RispondiElimina
  28. Ciao cara, quindi in montagna era caldo...dato che qui c'erano pioggia e vento pensavo che lì facesse molto freddo, per questo non siamo venuti, (il riscaldamento come sai ormai da noi è spento)...cmq sarà per la prossima volta! Complimenti sia per il lavoro che hai fatto in montagna che presto vedrò, sia per la ghirlanda! Baci
    Luigia

    RispondiElimina